Statuto & regolamenti

da oltre 150 anni al servizio della comunità!

Dalla fondazione dell’ente alla trasformazione in Azienda Pubblica di Servizi alla Persona

Fino al 1840 nel Contado di Arco, che comprendeva i tre Comuni di Arco, Oltresarca e Romarzollo, non esistevano strutture o istituzioni di assistenza per anziani bisognosi o per giovani orfani o abbandonati. Dal 1843 risulta che l’assistenza agli anziani più bisognosi dei tre suddetti Comuni veniva in qualche modo assicurata dallo “Ospitale di Arco” che aveva sede nel complesso edilizio di Via S. Bernardino dove successivamente avrebbe trovato la sua prima sede la “Pia Casa di Ricovero” di Arco. In quel periodo i bisogni dei diseredati anziani e dei giovani abbandonati erano aumentati notevolmente e in pari tempo, per fortuna, anche la sensibilità e la disponibilità delle famiglie più abbienti, dei nobili e del clero. Infatti l’arciprete di Arco, don Giovanni Dall’Armi, impegnando tutti i suoi beni, istituì la Pia Casa della Provvidenza a favore dei fanciulli poveri e orfani dei tre comuni sopra nominati; l’istituzione privata inizia la sua attività nel 1846.